Visita guidata Pinacoteca di Brera – Il Rinascimento

Visita guidata Pinacoteca di Brera – Il Rinascimento

In un palazzo sorto su un convento trecentesco degli umiliati e poi trasformato in Collegio dei Gesuiti, l’imperatrice Maria Teresa d’Austria volle creare uno dei centri culturali più importanti della città. Qui si trovava l’Accademia di Belle Arti, l’Istituto Lombardo di Scienze e Lettere, la Biblioteca Nazionale Braidense, l’Osservatorio Astronomico e l’Orto Botanico. Il 15 agosto del 1809, il giorno del suo compleanno, Napoleone inaugura il museo con opere provenienti dalle chiese e monasteri degli ordini soppressi in epoca austriaca e napoleonica. La pinacoteca nazionale braidense espone capolavori di grande rilevanza da Mantenga a Giovanni Bellini, da Raffaello a Piero della Francesca, Bramante, Caravaggio. Si tratta di un percorso attraverso opere straordinarie.

La visita verterà principalmente sul periodo rinascimentale. Si passerà dai protagonisti del Rinascimento in ambito veneto (Bellini, Mantegna, ma anche i grandi del Cinquecento veneto: Tiziano, Tintoretto, Paolo Veronese), a quelli in Lombardia (Foppa, Bramantino fino ai leonardeschi) fino all’Italia centrale, in particolare a Urbino, la corte italiana per eccellenza (si pensi al Cortigiano di Baldassarre Castiglione, ambientato proprio in quel palazzo costruito da Francesco di Giorgio Martini). Si potrà così capire come il Rinascimento in Italia abbia avuto tempi ed esiti diversi in una vivacità davvero unica La visita verrà guidata da Chiara Spanio, storica dell’arte e guida turistica. Parla inglese, francese