Vertenza Meridiana, ancora voli cancellati

Vertenza Meridiana, ancora voli cancellati

OLBIA – C’è uno zoccolo duro dei dipendenti Meridiana che non si arrende all’accordo stilato ieri e anche oggi i voli da Olbia da e per la Sardegna sono nel caos. La compagnia è stata costretta a cancellare a Olbia sin dalla notte 15 voli, dopo i 20 saltati ieri, e ritardare otto voli di alcune ore a causa delle assenze del personale. Dopo l’accordo di lunedì al ministero dello Sviluppo economico, che ha portato anche a circa 400 esuberi e alle conseguenti lettere di licenziamento, un gruppo di contrari al patto ha presentato anche oggi certificati di malattia. In tutto sono mancati un centinaio di assitenti di volo e una decina di piloti delle sigle, Ubs e Apm, che non hanno sottoscritto l’intesa con la compagnia in vista di un accordo con Qatar Airways.

Meridiana cerca di far fronte all’emergenza sia con propri aerei che con quelli di altre compagnie europee, pur non lasciare ancora a terra passeggeri che, avvisati sin da ieri, attendono i nuovi orari di partenza. Nello scalo di Olbia Costa Smeralda sia il personale di Meridiana che quello della Geasar, la società di gestione dell’aeroporto, stanno fornendo assistenza ai passeggeri, anche con la collaborazione degli operatori turistici della zona. Da lunedì sera sono stati utilizzati a questo scopo 500 posti letto.

Meridiana con un comunicato si “scusa con i passeggeri e si augura di poter rapidamente riportare alla normalità le operazioni di volo” e suggerisce a chi ha una prenotazione di consultare sul sito meridiana.com lo stato del volo per evitare attese inutili in aeroporto. Informazioni sullo stato del proprio volo si possono avere, comunica ancora la compagnia, anche utilizzando la app Meridiana per dispositivi mobili, o contattando il numero +39.0789.52609.

A Cagliari sono stati cancellati i voli per e da Verona delle 7 e delle 9.05, mentre altri 13 sono stati soppressi a Olbia, fra i quali alcuni della continuità territoriale per Milano Linate e per Roma Fiumicino: sono saltati i collegamenti per e da Venezia delle 11.25 e delle 13.20, per e da Verona della prima mattinata, quello da Malpensa per Olbia delle 21.10, i collegamenti da e per Bergamo e da e per Torino, previsti nel pomeriggio e in serata. Hanno accusato ritardi, invece, i collegamenti con Bologna e Napoli e alcuni voli da e per Roma Fiumicino e da e per Milano Linate.

Intanto, da ieri sera alle 18 e per tutta la notte Meridiana ha anticipato via email 396 lettere di licenziamento a 325 assistenti di volo, 41 di terra e una quarantina di tecnici delle manutenzioni (Meridiana Maintenance), il personale dichiarato in esubero. Oggi era l’ultimo giorno utile per i dipendenti intenzionati ad accedere alle procedure di conciliazione, che valgono sia per chi ha ricevuto gli avvisi di licenziamento sia per coloro che opteranno per lasciare l’azienda e beneficiare così di quattro anni di mobilità. Si prevede che nelle basi di Olbia e Milano Malpensa possano scegliere questa strada circa 300 persone. Nella compagnia, al netto dei licenziamenti, dovrebbero restare circa 1.300 unità.