Veronetta, coppia

Veronetta, coppia

Il nucleo radiomobile dei carabinieri, durante un controllo della zona Veronetta al boschetto sopra scalone di alto San Nazzaro, frequentato dalla microcriminalità e tossicodipendenti, hanno osservato una coppia di giovani che sostava da un po’. Dentro allo zaino che teneva il ragazzo, hanno trovato un coltello con lama a taglierino e un portafogli blu di Carpisa contenente denaro ed effetti personali vari. Dentro alla borsetta della ragazza invece sono stati trovati svariati documenti (carta d’identità, patente, tessera sanitaria e bancomat) tutti intestati ad un uomo diverso da loro, ed un altro coltello con la lama di 5 centimetri.

I due giovani si sono giustificati dicendo di averlo trovato nel bosco ed esprimendo l’intenzione di rivolgersi alle forze dell’ordine per riconsegnarlo. Portafogli e i documenti sono risultati però refurtiva di un furto denunciato a fine giugno. I due giovani, lei moldava classe 1997, lui italiano classe 1988, sono stati denunciati per ricettazione e per porto ingiustificato di armi/oggetti atti ad offendere. Il portafogli con i rispettivi documenti è stato riconsegnato al proprietario.