«Verona in Love» conquista i turisti e riempie il centro

«Verona in Love» conquista i turisti e riempie il centro

Coppie di innamorati, ma anche famiglie con bimbi piccoli e gruppi di amici: la domenica di Verona in Love ha fatto il pieno. Come da 13 anni a questa parte, anche nel 2017 veronesi e tanti, tanti turisti hanno preso d’assalto il cuore – è proprio il caso di dirlo – della manifestazione: piazza dei Signori, con le bancarelle disposte a formare, appunto, un cuore. Un evento che come da tradizione contempla, a 360 gradi, tutte le sfumature dell’amore. Innanzitutto quello per le persone, esplicitato nei centinaia di messaggi del cuore che hanno riempito il muro allestito in Cortile Mercato Vecchio.

 

Poi quello per l’arte, con la Love Hunting, caccia al tesoro tra gli angoli più suggestivi della città scaligera. Ma anche quello che diventa passione per il proprio lavoro. E il testimonial, in questo caso, è stato Giovanni Rana, che insieme alla giornalista e conduttrice radiofonica Valeria Benatti ha parlato di amore in cucina e non solo: «L’amore? E’ come una pianta», ha detto Rana, «va coltivato e curato giorno per giorno». E ha concluso augurando ai giovani studenti dell’alberghiero di poter seguire il loro sogno: «Quello di fare il cuoco, aprire un ristorante in proprio, la più bella professione del mondo». Soddisfatto Loris Danielli, di Provincia Verona Turismo: «Lo scorso anno abbiamo superato le 150mila presenze. Quest’anno siamo assolutamente in linea».