Verona, Cosmobike Show: appuntamento con la bicicletta

Verona, Cosmobike Show: appuntamento con la bicicletta

Tra i capisaldi della bike economy, cicloturismo e bike-sharing che potrebbero dare nuovo slancio al settore. Ogni anno, sono circa 500mila i turisti con una capacità di spesa medio-alta che scelgono di muoversi nel nostro Paese sulle due ruote a pedali. Sul fronte delle ciclabili vocate al turismo, inoltre, si stima che ogni chilometro di pista generi ogni anno un indotto fino a 350mila euro tra hotel, ristoranti, ostelli e infrastrutture. Durante la cerimonia inaugurale venerdì 16 alle ore 10.00, alla presenza del Ministro dell’Ambiente Galletti e del Sottosegretario all’Ambiente Barbara Degani vengono premiati i vincitori dell’Oscar italiano del Cicloturismo con l’Italian Green Road Award, ideato e curato da www.viagginbici.com, il Magazine del Turismo sostenibile.

Ma non si parla solo di turismo; infatti sono quasi 750mila gli italiani che, nel 2015, hanno scelto la bicicletta per i trasferimenti casa-lavoro. In pole position i trentini (13,2%), seguiti dagli emiliani-romagnoli (7,8%), tallonati dai veneti (7,7%). Ottime anche le performance registrate sul fronte della mobilità cittadina con la condivisione a pagamento delle bici pubbliche. Dal 2011 al 2014, infatti, il bike sharing è cresciuto del 96%, con una diffusione in oltre 60 grandi città e un parco circolante di oltre 11mila unità.

Tra le iniziative da segnalare Cycling Mobility Quality Label che è il marchio di qualità creato da Veronafiere con CosmoBike Show 2016, Shimano, FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) e Festival Tocatì (Festival Internazionale dei giochi di strada, 15-18 settembre 2016, sempre a Verona), riservato agli organizzatori di manifestazioni ed eventi che prestano particolare attenzione alla mobilità sostenibile, promuovendo l’utilizzo della bicicletta attraverso la realizzazione di parcheggi scambiatori, parcheggi bici, comunicazioni ai visitatori e materiale informativo.