Verona 2017, la sfida dei «civatiani»

Verona 2017, la sfida dei «civatiani»

Sinora, con una campagna martellante durata mesi, era intervenuto quasi esclusivamente sul tema della Fondazione Arena in crisi. Ma ora Possibile, forza politica cittadina e di cui è segretario nazionale Pippo Civati, ex deputato del Pd, brianzolo ma residente a Verona, lancia un appello ai veronesi «scontenti della giunta Tosi e del Pd targato Renzi». In pratica, si candida a essere in pista alle elezioni amministrative 2017. «La giunta Tosi? Dieci anni di pasticci e di occasioni perse: Ca’ del Bue, traforo lungo e corto, cimitero verticale, quadri di Castevecchio (con annessa cittadinanza onoraria) e tentativo pretestuoso di liquidare la Fondazione Arena. Forse il Filobus. Ma forse neanche quello», denuncia Possibile. «Un pasticcio dopo l’altro: il fare…tanto per Fare!», con allusione al movimento di Tosi. «Ma da dieci anni non c’è un progetto di città». (…)