Turismo «ombra», «Concorrenza sleale E dov’è la sicurezza?»

Turismo «ombra», «Concorrenza sleale E dov’è la sicurezza?»

Non «sharing economy», la nuova economia della condivisione dei beni, bensì «shadow economy», l’economia «ombra» del sommerso. Così Paolo Arena, presidente di Confcommercio, etichetta il dilagare a Verona dei bed breakfast e ancor di più delle locazioni turistiche «fantasma».

Fantasmi gli appartamenti e le stanze convertiti da uso privato a ricettivo senza l’iscrizione in alcun elenco pubblico: 552 le locazioni turistiche registrate in Comune contro le 1.700 circa pubblicizzate online su Airbnb. E fantasmi pure gli ospiti, la cui identità non viene comunicata alla questura, com’è d’obbligo per le strutture alberghiere ed extralberghiere, tanto più in questo periodo di lotta al terrorismo.

Dopo il reportage de L’Arena, il presidente di Confcommercio va all’attacco: «La situazione è divenuta insostenibile», sbotta, «perciò chiedo all’amministrazione comunale di intensificare i controlli e di valutare la possibilità di promuovere azioni decise». (…)