Terrorismo. Verona blindata. Tosi: "L’unica soluzione è attaccare l’Isis"

Terrorismo. Verona blindata. Tosi: "L’unica soluzione è attaccare l’Isis"

Approfondimenti
  • Una veronese da Bruxelles: La gente qui non vuole cedere ai terroristi

    Una veronese da Bruxelles: “La gente qui non vuole cedere ai terroristi”

    24 marzo 2016

  • Tornata a casa la Terza Media di Cologna Veneta che era in gita a Bruxelles

    Tornata a casa la Terza Media di Cologna Veneta che era in gita a Bruxelles

    24 marzo 2016

  • Attacco a Bruxelles. Tosi: Europa inadeguata contro il terrorismo islamico

    Attacco a Bruxelles. Tosi: “Europa inadeguata contro il terrorismo islamico”

    23 marzo 2016

  • Dopo le bombe di Bruxelles stretta sui controlli nelle stazioni e al Catullo

    Dopo le bombe di Bruxelles stretta sui controlli nelle stazioni e al Catullo

    23 marzo 2016

  • Grande dispiegamento di uomini a Verona e provincia per difendere il territorio da un eventuale attacco terroristico. I luoghi più sensibili come stazioni, monumenti e l’aeroporto Catullo sono sotto controllo e la sicurezza in città sarà garantita durante Pasqua e Vinitaly, due periodi in cresce il numero di visitatori. Almeno per le festività di questi giorni i turisti non si sono lasciati prendere dalla paura e le presenze pare non abbiano subito una flessione.

    Non la si vuole dar vinta ai terroristi insomma, ma non si può neanche vivere in eterno in città blindate. Lo sa il sindaco di Verona Flavio Tosi che a TGVerona ha dichiarato il problema lo si può risolvere solo attaccando l’Isis. Per Tosi è inutile spendere soldi per difendersi da un terrorismo capace di colpire in modo quasi indisturbato. L’Europa dovrebbe unirsi militarmente ed agire lì dove l’autoproclamato Stato Islamico ha le sue radici, in Libia e in Siria.