Sondaggio Swg, adesso Manes ci crede «Quel 7 per cento è il …

Sondaggio Swg, adesso Manes ci crede «Quel 7 per cento è il …

insieme bologna

Sondaggio Swg, adesso Manes ci crede Quel 7 per cento il nostro trampolino

Il civico: Voglio ripetere ci che ha fatto Tosi a Verona: governa con tutti i partiti all’opposizione

Manes Bernardini
BOLOGNA – Adesso anche Manes Bernardini inizia a crederci. Tutto grazie al 7% registrato dal sondaggio di Swg, una percentuale inattesa per l’ex leghista e candidato a sindaco con la lista Insieme Bologna, dopo che nella precedente rilevazione statistica diffusa da Piazzapulita il suo nome nemmeno compariva. Ora invece si piazza dietro la leghista Lucia Borgonzoni e Massimo Bugani del M5S, ma davanti a Federico Martelloni di Coalizione civica.

una buona base di partenza, ma questo solo l’inizio. Credo –— dice Bernardini — che ci sia la possibilit di andare al ballottaggio. Nulla ora impossibile . Resta un obiettivo arduo il secondo turno, perch significa quantomeno triplicare in un mese il consenso che il sondaggio gli attribuisce in questa fase. Ma Bernardini, a capo di una lista civica sostenuta anche da Udc e Ncd, ha la speranza dalla sua. E anche qualche calcolo politico. Si pu fare. Ci sar molto voto disgiunto. Io nel 2011 presi 12.000 voti in pi dei partiti che mi appoggiavano, Forza Italia e Lega Nord. Mi aspetto una marea di voti da sinistra e destra. Il mio sogno ripetere qui quello che Flavio Tosi ha fatto a Verona: governare la citt con tutti i partiti all’opposizione .

Per riuscirci Bernardini propone alcune piccole rivoluzioni sul fronte della legalit e della mobilit. Se diventer sindaco — an nuncia — la prima cosa che far sar cambiare il comandante della Polizia municipale, Carlo Di Palma, perch ha dimostrato di non essere adeguato al ruolo che ricopre. Serve una figura nuova, uno operativo che si sappia muovere sul territorio e garantire il rispetto delle regole. Anche alcuni dei provvedimenti voluti dall’assessore alla Mobilit Andrea Colombo verrebbero rivisti. Toglieremo quelle penisole che sono delle vere e proprie barriere architettoniche in via Irnerio e in via Marconi, un pericolo per anziani e portatori di handicap. Proporr un nuovo piano di parcheggi sotterranei — insiste Bernardini — perch la gente deve tornare a vivere il centro. E poi accesso per taxi e mezzi pubblici di notte durante i T days, perch alle quattro del mattino mi devono spiegare chi va a piedi in via Rizzoli. Oltre a rivedere la chiusura di Sirio al sabato.