«Sicurezza e stranieri» In città sfila la protesta

«Sicurezza e stranieri» In città sfila la protesta

«Legnago ai legnaghesi». Al grido di questo slogan, sventolando il tricolore e la bandiera gialloblù di Verona, l’altra sera oltre 350 persone, provenienti un po’ da tutta la provincia, hanno partecipato al presidio a sostegno della sicurezza organizzato davanti alla stazione ferroviaria dal coordinamento «Verona ai Veronesi». Tutto ciò, per protestare contro le due gravi aggressioni compiute nei giorni scorsi allo scalo da due nordafricani, rispettivamente, nei confronti di una ragazza di 21 anni e di un carabiniere. Oltre che per criticare la politica di accoglienza dei profughi messa in atto dal Governo Renzi, che sta interessando diversi centri della Bassa, compresa Legnago

Il comitato spontaneo, che si è autodefinito apartitico, ha di fatto ha radunato di fronte alla stazione cittadina parecchi sostenitori di partiti e movimenti di destra ed estrema destra, da Forza Nuova alla Lega Nord, passando per Forza Italia ed associazioni come Progetto Nazionale. (…)