Scuole in prima linea agli Europei di BMX che si svolgeranno a …

Scuole in prima linea agli Europei di BMX che si svolgeranno a …

Approfondimenti
  • Verona, ladri nella pista da ciclocross: spariscono 24 bici da corsa su 25. Società in ginocchio

    Verona, ladri nella pista da ciclocross: spariscono 24 bici da corsa su 25. “Società in ginocchio”

    3 luglio 2014

È stato presentato in sala Arazzi, il progetto Scuola BMX organizzato dal Comitato BMX European Championships 2016 Verona, su proposta di Dna Sport Consulting, in collaborazione con il Comune.
Il progetto prevede, in occasione dei campionati europei di Bmx che si terranno dall’8 al 10 luglio alla Bmx Olympic Arena di Verona, il coinvolgimento delle scuole veronesi primarie, secondarie di primo livello e secondarie di secondo livello.
L’iniziativa è stata presentata dall’assessore allo Sport Alberto Bozza, insieme al consigliere comunale incaricato allo Sviluppo delle piste ciclabili Ansel Davoli, al presidente della 3ª Circoscrizione Massimo Paci, al rappresentante della Polizia municipale Michele Nespoli, al responsabile del Comitato Organizzatore Bmx European Championships 2016 Verona Paolo Fantoni, all’amministratore Unico di Dna Sport Consulting, ideatore del progetto Scuola Bmx, Nicola Schena e alla referente di Avis Paola Silvestri.
“Si tratta di una bellissima iniziativa – ha detto Bozza – che permetterà di lavorare con le scuole promuovendo una cultura della ciclabilità, oltre che uno stile di vita sano e un modo di utilizzare la bici in sicurezza sulle strade. Tutto questo prima del campionato europeo, che sarà per la nostra città un’occasione per promuovere questa disciplina sportiva e per accogliere oltre 2 mila atleti provenienti da 26 diversi Paesi”.
“Abbiamo iniziato un percorso – ha spiegato Davoli – che speriamo continui nei prossimi anni per far sì che la bici possa essere non solo promossa come sport ma anche come mezzo di spostamento quotidiano”.
In tutto saranno coinvolti 1.500 studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado e 4 mila alunni delle superiori. Per le elementari sono previste prove pratiche direttamente sulla pista di Bmx, con la partecipazione degli agenti di Polizia municipale che forniranno consigli e informazioni per utilizzare la bici in sicurezza sulle strade, e momenti di elaborazione creativa; con le classi medie si svilupperà il tema della mobilità sostenibile, prevedendo lo svolgimento di due elaborati: “La mia ciclabile ideale”, per conoscere i percorsi che i ragazzi vorrebbero fare in bici, e “Calendario della mobilità sostenibile”, per conoscere le abitudini relative ai mezzi di trasporto.
Per le scuole superiori il progetto si svilupperà attraverso la realizzazione di immagini slogan, video, spot pubblicitari, fotografie, vignette od articoli. I contenuti multimediali dovranno promuovere le offerte ricreative e turistiche che la città di Verona riserva agli adolescenti. Si andrà così a presentare il territorio nei suoi diversi aspetti ai ragazzi europei che raggiungeranno Verona per partecipare in veste di atleti o spettatori ai Campionati Europei di Bmx.