«Rapisce» tre fringuelli per farne dei richiami Allevatore denunciato

«Rapisce» tre fringuelli per farne dei richiami Allevatore denunciato

Non pesavano nemmeno dieci grammi ciascuno. Come una penna Bic o una moneta da due euro. Si tratta di tre fringuelli appena nati, tenuti in un nido di fortuna e appena «rapiti» dal bosco. Sono stati nutriti usando uno stuzzicadenti ed erano destinati a diventare richiami vivi per altri esemplari della loro specie, da catturare attirandoli con il canto dei loro simili. Cattura e allevamento totalmente illegali: e così, un allevatore sessantenne di Bussolengo è finito nei guai, denunciato per illecita detenzione di esemplari di fauna selvatica protetta e furto venatorio.

Nei guai a dire il vero S.F. c’era già da un anno. La polizia provinciale infatti gli aveva già sequestrato 82 uccellini appartenenti alla fauna selvatica, perché detenuti illegalmente: lo avevano sorpreso con una rete di cattura in un campo. I pennuti gli sono stati lasciati in custodia giudiziaria, ma con regole estremamente rigide su come doveva tenerli. (…)