Quartieri, mercati, piazze e strade. I candidati del PD battono il …

Quartieri, mercati, piazze e strade. I candidati del PD battono il …

Gli appuntamenti di ieri e oggi, 20 e 21 marzo, sono stati annullati per rispettare il lutto che ha colpito la candidata Orietta Salemi, ma la corsa delle primarie del Partito Democratico non si ferma. Il 2 aprile, giorno delle elezioni primarie del PD, si avvicina e i tre candidati in lotta per diventare candidato sindaco per le prossime amministrative di Verona sono al lavoro per poter convincere il maggior numero di elettori.

Tante le parole scelte dalla candidata Orietta Salemi per rappresentare il suo progetto: relazione, squadra, ascolto, autenticità, donna, futuro, trasparenza. Nel suo programma tanti temi: quartieri, green economy, formazione, giovani, mobilità sostenibile, sostegno alle famiglie e welfare locale. “La sfida che abbiamo davanti è quella di rigenerare Verona – ha detto Salemi – Prima dei progetti e delle idee, che costruiremo assieme, ciò che deve cambiare è il metodo. La nuova amministrazione deve garantire quello che è mancato in questi anni: trasparenza, partecipazione e una vera strategia per il futuro. È finito il tempo dell’uomo solo al comando: ora serve il gioco di squadra. La nostra campagna sarà fatta con il sorriso. Sarò nelle strade e nelle piazze, in tutti i quartieri, salirò sugli autobus per arrivare ai capolinea. Io ho accettato di metterci la mia faccia, la mia storia e le mie gambe, ma per conquistare il traguardo che abbiamo davanti serviranno le gambe, le storie e gli sguardi di tutti sulla città”.

Fitta l’agenda anche del candidato Damiano Fermo che domani mattina, 22 marzo, sarà al mercato ortofrutticolo di via Sommacampagna “per incontrare gli operatori della logistica e i produttori agroalimentari – spiega Fermo – al fine di intercettare i bisogni e le reali prospettive di un mercato che costituisce uno dei maggiori volani dell’economia locale”. A seguire, Fermo incontrerà alcuni dirigenti sindacali di Cgil e Uil e il comitato per la promozione dell’imprenditoria femminile della Camera di Commercio. I giorni successivi saranno nuovamente dedicati al tour nei mercati dei quartieri.

In corsa anche il terzo candidato, Gustavo Franchetto, che ha incassato il sostegno del deputato Vincenzo D’Arienzo. “È l’unico candidato che va oltre l’elettorato storico del PD – ha detto D’Arienzo –  E in caso di sconfitta resterebbe in Consiglio comunale a guidare l’opposizione per tutto il mandato”.