Provincia di Verona Quattro ponti sorvegliati speciali

Provincia di Verona Quattro ponti sorvegliati speciali

Dopo la tragedia nelle Marche, Verona, dove si incrociano due autostrade di enorme traffico come la Brescia-Padova e l’Autobrennero, si interroga: la situazione com’è?

Innanzi tutto vanno dette due cose: a differenza di quanto avvenuto sull’A14 le due società autostradali che riguardano il territorio veronese quando fanno interventi complessi sui cavalcavia, provvedono a chiudere il tratto autostradale.  In secondo luogo, già da mesi, in particolare da dopo il tragico crollo di un cavalcavia nella zona tra Varese e Lecco, è stato avviato un monitoraggio costante su tutte le tratte autostradali dell’A4 e dell’A22 per controllare lo stato di salute dei sovrappassi.

 

I PONTI DA TENERE SOTTO CONTROLLO

 Su questi quattro manufatti che mettono in pensiero i tecnici della Provincia, proprio per prevenire spiacevoli incidenti, sono stati presi provvedimenti restrittivi della viabilità. Si tratta di: a Cerea, ponte sulla provinciale 47 del Menago; a Torretta di Legnago, ponte sul canale consortile; a Stallavena, frazione di Grezzana, ponte sulla provinciale 6 dei Lessini sul Vajo Cavallo; ultimo, a Roverè Veronese, il ponte del Purga sulla provinciale 15 chiamato anche delle Gambelunghe.