prossima – Bresciaoggi – Territori – Garda

prossima – Bresciaoggi – Territori – Garda

Il dato è storico e tristemente consolidato: la sponda veronese del lago di Garda fa quasi il doppio delle presenze turistiche bresciane, con 12 milioni di pernottamenti contro 6 milioni e rotti.

LA NOVITÀ è che i bresciani, anche gli stessi operatori turistici, non hanno più paura di dire chiaro e tondo il motivo, senza temere «danni d’immagine», perchè i fatti sono più importanti dell’immagine: la causa è una viabilità da incubo, le code insopportabili che si vedono già sulla 572 tra la Valtenesi e Salò, che diventano infernali nel tratto «alto» della Gardesana, raggiungendo il culmine nelle gallerie fra Tignale e Gargnano.

Lo si è detto chiaro e tondo giorni fa, alla firma dell’atto di finanziamento del progetto per creare una nuova e più ampia galleria al posto delle tre «storiche». (…)