Noventa Vicentina, petizione contro via Almirante

Noventa Vicentina, petizione contro via Almirante

«Scelta oltraggiosa e diseducativa, faccia marcia indietro». Il leader delle comunità ebraiche di Vicenza e Verona Bruno Carmi attacca il sindaco di Noventa Vicentina Marcello Spigolon. Colpevole, secondo quanto si legge sul Corriere del Veneto, di aver deliberato l’intitolazione di una strada del comune del Basso Vicentino a Giorgio Almirante, storico leader del Movimento sociale italiano (Msi).

«Prima di nominare Almirante si sciacquino la bocca», replica Spigolon. «Almirante perorava la politica razziale, fu anche caporedattore della rivista La Difesa della Razza – dice Gadi Luzzatto Voghera, l’ebreo padovano che è primo sottoscrittore di una petizione su change.org – fu attivamente antisemita. E a Noventa non dovrebbero dimenticare che a dieci chilometri da loro, a Vo Vecchio, c’era un campo di concentramento da cui 48 ebrei padovani furono mandati ad Auschwitz».

«Risponderò con un’altra lettera – risponde Spigolon – Giorgio Almirante è stato uno dei piu grandi politici italiani. Non ha rinnegato il passato, ma a me e ad altri prima di me ha insegnato che le leggi razziali sono state un errore che ha comportato orrori. I politici che abbiamo adesso non sarebbero degni neanche di legargli le scarpe».

PrintFriendly and PDFStampa e PDF