Niente contributi Gli sequestrano villa e vigneti

Niente contributi Gli sequestrano villa e vigneti

La Finanza non ha diffuso le sue generalità, bensì la foto della villa che gli è stata sequestrata.

Fra beni immobiliari, quote societarie e conti correnti gli agenti del nucleo Polizia tributaria di Verona hanno sequestrato un milione e mezzo di euro all’amministratore di due società veronesi operanti nel settore alimentare, responsabile del reato di omesso versamento di ritenute operate nell’anno 2012 sui compensi corrisposti ai lavoratori dipendenti.

Il sequestro dei beni dell’imprenditore si è reso necessario, spiega il comunicato delle fiamme gialle, «in quanto le due società da lui amministrate coinvolte nel reato, sono state di recente dichiarate fallite dal Tribunale di Verona, rendendo così il patrimonio delle stesse non più “aggredibile” in quanto acquisito nell’ambito del fallimento».

Tra i beni sequestrati figurano una villa, un appartamento, un box auto, dieci terreni coltivati a vigneto (tutti siti in provincia di Padova), quote di partecipazione societaria nonché quattro conti correnti.