«L’opera è una ricchezza, la città deve dare di più»

«L’opera è una ricchezza, la città deve dare di più»

«I dati diffusi dalla Fondazione dimostrano, con l’indotto prodotto da quasi 400 mila presenze, che l’Arena resta un asset fondamentale per l’economia veronese che va però maggiormente sostenuto da enti locali e forze economiche, in particolare quelle che operano nel commercio e nel turismo». È uno dei passaggi della nota firmata da Paolo Seghi, Nicola Burato, Ivano Zampolli e Dario Carbone di Cgil, Cisl, Uil e Cisal.

«Apprezziamo», scrivono, «il ringraziamento del commissario Fuortes a tutti i lavoratori che hanno reso possibile tali risultati nonostante le difficili condizioni, a volte esasperate dalla direzione, in cui si è trascorsa questa stagione». Ma i sindacalisti lamentano il fatto di averne avuto notizia «di seconda mano» . «Dal momento», evidenziano, «che al piano di risanamento i lavoratori destinano per accordo sindacale parte dei loro compensi». (…)