Il sindaco di Verona ospitato a Fasano per parlare di buona …

Il sindaco di Verona ospitato a Fasano per parlare di buona …

FASANO – “La buona amministrazione, il modello Verona”: su questo tema si è svolto un interessante e partecipato incontro pubblico nella mattinata di oggi (sabato 4 marzo), al Laboratorio Urbano di Fasano. L’iniziativa, promossa dal consigliere comunale Tonio Zizzi, che è anche referente provinciale di “Fare!” – il movimento politico nato nel 2015 su impulso del sindaco di Verona Flavio Tosi – ha visto la presenza del primo cittadino veronese, della senatrice Patrizia Bisinella e di Flavio Venturi, coordinatore nazionale del movimento nonché presidente di Agsm Spa, la multiutility che si occupa di produzione e distribuzione di energia elettrica e calore, distribuzione di gas e servizi di telecomunicazioni nel Comune di Verona.

 

«Sono affascinato dalla concretezza, dalla coerenza e dell’efficacia di “Fare!”, per questo ne sono diventato portavoce provinciale e ho fortemente voluto l’incontro di oggi – ha esordito Tonio Zizzi –. Quello di Verona è un modello di buona amministrazione a cui anche Fasano può guardare per affrontare problemi quali la pubblica illuminazione, il servizio di riscossione tributi, la microcriminalità nel centro storico – ha aggiunto il consigliere –». Difatti, nel suo doppio mandato il sindaco Tosi ha portato la città scaligera a diventare un vero e proprio esempio a cui altre realtà locali, e persino quella nazionale, possono ispirarsi: è la terza città italiana per flussi turistici, ha uno dei più bassi tassi di disoccupazione giovanile, ha raggiunto elevati standard per sicurezza e legalità, è uno dei comuni più efficienti sul fronte della spesa pubblica pur riuscendo a garantire maggiori servizi,  migliori della media. E la lista di ottimi risultati sarebbe ancora lunga.

«L’approccio alla politica del gruppo parlamentare di “Fare!” sta dando i suoi risultati – ha dichiarato la senatrice Bisinella, il cui operato è affiancato da altri due senatori e due onorevoli –. Portiamo avanti istanze concrete, prestando attenzione ai bisogni reali delle persone, per poi arrivare ad azioni legislative. Siamo un’area di centro-destra che fa opposizione propositiva e che mira all’interesse dei cittadini e del Paese». Il concetto per cui la politica debba agire con senso di responsabilità ed essere a servizio della comunità fonda le scelte dell’amministrazione Tosi. «Verona è un comune virtuoso, ma non abbiamo fatto i miracoli – ha chiosato il primo cittadino –. Semplicemente, cerchiamo di risolvere i problemi della gente e facciamo in modo che la pubblica amministrazione sia più efficiente e meno costosa. La logica è dire la verità: chi fa politica deve agire pensando di migliorare il Paese e non di distruggerlo». Immancabile un riferimento allo scoglio duro della sanità pugliese, a proposito del quale il sindaco Tosi ha ribadito: «Bisogna inaugurare i nuovi ospedali e dopo chiudere quelli vecchi perché i cittadini devono avere gli stessi diritti».