Il ministro Martina a Verona per il Vinitaly, mentre gli alberghi fanno …

Il ministro Martina a Verona per il Vinitaly, mentre gli alberghi fanno …

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali sarà presente anche quest’anno alla fiera di Verona, dove si svolgeranno in contemporanea, da domenica 9 a mercoledì 12 aprile, Vinitaly e SolAgrifood. Tante le attività promosse e organizzate dal Mipaaf nella propria area espositiva all’interno della fiera, posta al piano terra del PalaExpo, per promuovere il settore vitivinicolo e olivicolo-oleario, valorizzare le produzioni di qualità e informare gli operatori sugli strumenti a loro disposizione per la semplificazione amministrativa con convegni, seminari e presentazioni di progetti di ricerca sul vino e sull’olio.

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, inoltre, ha fatto sapere che nella giornata di oggi, sabato 8 aprile, a partire dalle ore 17.00 presso il Palazzo della Gran Guardia di Verona, nell’ambito dell’iniziativa Opera Wine, si terrà la conferenza “60 anni di Europa. 60 anni di politica agricola comune. L’agricoltura europea, dalle radici al futuro”. La conferenza sarà tenuta dal Ministro delle politiche agricole Maurizio Martina, dal Commissario europeo per l’agricoltura Phil Hogan, e dal Ministro dell’agricoltura e pesca maltese Roderick Galdes (Presidente di turno del Consiglio Agrifish). Parteciperanno anche il Ministro polacco dell’agricoltura Krzysztof Jurgiel e altre 10 delegazioni dei Paesi membri dell’Ue.

Nel frattempo da ieri la festa in città è già iniziata, con l’avvio della manifestazione Vinitaly and the city che giunge quest’anno alla sua seconda edizione, allargando i propri orizzonti anche sulle sponde del Laga di Garda coinvolgendo la località di Bardolino. L’anno scorso furono registrate ben 29 mila presenze e l’obbiettivo, considerato che la manifestazione durerà anche una giornata in più, è ovviamente quello di segnare un nuovo record.

Per quanto riguarda la presenza di turisti e addetti del settore vitivinicolo, i dati che emergono confermano un trend ormai abituale: alberghi ed hotel sono pressoché tutti esauriti in città, già da diversi mesi risultava difficilissimo trovare strutture ricettive con disponibilità durante le giornate del Vinitaly. I prezzi delle camere sono alle stelle, talvolta triplicati rispetto alle quote stagionali di primavera. Gli albergatori stessi confermano che per prenotare una notte a Verona nel periodo dal 9 al 12 aprile, la spesa media è di circa 400 euro a camera. E qualcuno pur di non perdersi il più grande salone internazionale del vino e distillati, è persino disposto a soggiornare fuori città, in località limitrofe come Peschiera, Lazise e Cavaion Veronese.