Festa in Rosso, la sinistra lancia la sfida

Festa in Rosso, la sinistra lancia la sfida

L’Italia di oggi, «la battaglia è per il No al referendum sulla riforma costituzionale voluta dal governo Renzi». E la Verona di domani, «quindi per le amministrative di Verona del 2017, per le quali Rifondazione comunista è pronta a fare la sua parte per un’alternativa di governo che tiri fuori Verona dal porto delle nebbie in cui è stata spinta da Tosi e dalla destra con la complicità del Pd veronese». Rifondazione comunista lancia con questo titolo, «L’Italia di oggi. La Verona di domani», la Festa in Rosso, in programma da domani a lunedì nel parco della Seconda circoscrizione, a Quinzano, di fronte alle piscine di via Santini.

Come riferisce il segretario provinciale del Prc Fiorenzo Fasoli sulla sei giorni di politica ma anche cucina, enoteca, libreria Libre! e concerti, «per la sinistra veronese e non solo si apre una fase radicalmente nuova, sia a livello nazionale che locale. Noi siamo l’alternatia a Renzi e a Tosi, due volti della stessa medaglia». Tanti i dibattiti. (…)