Ferragosto blindato Pattuglie armate e controlli serrati

Ferragosto blindato Pattuglie armate e controlli serrati

A Ferragosto la stretta nei controlli di sicurezza e nel sistema anti-terrorismo è evidente a Verona (con pattuglie armate in giro per la città, nei luoghi di maggiore attrattiva turistica, come la Casa di Giulietta), a Venezia e nel resto del Veneto, anche in questo fine settimana di Ferragosto, con pattuglie armate presenti nei siti sensibili, e posti di blocco nei tratti strategici della viabilità. A Venezia, l’altro ieri, è comparso un posto di blocco con militari dotati di armi pesanti e giubbotti anti-proiettile poco prima dell’inizio del ponte translagunare, che collega Mestre a Venezia. Proprio all’ingresso del ponte, del resto, era già comparso un posto di filtro misto, con vigili urbani e polizia, per verificare a campione le auto delle migliaia di turisti in arrivo in città. È noto inoltre che le misure di sicurezza saranno rafforzate dalla Questura, come previsto dal piano nazionale del Viminale, in occasione della prossima Mostra del Cinema del Lido di Venezia (dal 31 agosto) con la creazione di una zona rossa nel quadrilatero in cui convergono le iniziative del Festival, alla quale si potrà accedere solo dopo un controllo specifico.

MILANO. Sarà un Ferragosto di massima attenzione quello di quest’anno, a Milano, dopo l’allarme internazionale sulle possibili infiltrazioni di miliziani del Califfato nel Milanese. Nella città, non più deserta come un tempo, cittadini e turisti si dividono tra movida e code ai musei, tra lavoro e aperitivi, senza sapere che squadre speciali vigilano sulla loro sicurezza, con discrezione. Le squadre Uop e Api della polizia e dei carabinieri sono sempre in giro, per avere tempi di reazione minimi, e girano su percorsi di vigilanza dinamica che comprendono tutti i punti più sensibili della città, una sorta di squadre ’swat’ americane pronte a convergere su un eventuale allarme e a sostenere conflitti a fuoco impegnativi. Situazione che, per il momento «non si è ancora verificata» se non durante esercitazioni congiunte. Polizia e Carabinieri, nel capoluogo e in provincia (in quest’ultima «soprattutto grazie alle 106 stazioni e compagnie dell’Arma»), hanno messo in campo «un vasto piano di controllo». E ci sono i tradizionali servizi straordinari antiborseggio nel centro o a bordo dei mezzi pubblici, nei parchi, e contro i furti in casa. Con il Duomo sorvegliato speciale e letteralmente circondato da pattuglie – a piedi, in auto e in moto – di Esercito, Polizia Locale, Polizia di Stato, Guardia di Finanza e Carabinieri. E la Darsena, dove domani si concentrerà la festa di Ferragosto, sorvegliata per ogni evenienza.

ROMA. Roma blindata per Ferragosto. Presidio capillare del territorio, servizi specialistici e rafforzamento delle capacità di reazione antiterrorismo. Sono i pilastri del piano « Ferragosto in sicurezza», disposto dal questore di Roma D’Angelo. Articolato su tre giorni, il piano coinvolge polizia, carabinieri, Guardia di Finanza, Capitaneria di Porto e Polizia municipale. Località balneari «sorvegliate speciali» con pattugliamenti sul lungomare, agenti in borghese tra i bagnanti, un elicottero e unità navali per controllare il mare e il fiume Tevere. In azione anche le unità specializzate antiterrorismo di Polizia e Carabinieri in pronto intervento 24 ore. In città presidi rinforzati nei luoghi turistici – con particolare attenzione a San Pietro e Vaticano – e in quelli della movida. Pattuglie a cavallo di Polizia e Carabinieri vigileranno le aree verdi mentre le unità cinofile antidroga saranno impegnate nelle zone dello spaccio. La polizia stradale intensificherà i presidi e il monitoraggio sulla rete viaria mentre, gli specialisti della polizia di frontiera e della polizia ferroviaria aumenteranno i controlli in porti, aeroporti e stazioni ferroviarie.

GENOVA. Operazione Ferragosto sicuro a Genova. Da ieri e sino a domani sera per garantire maggiore sicurezza le vie del centro città più visitate e l’area del Porto Antico sono pattugliate da una dozzina di poliziotti in più. Particolare tutela per le zone prospicienti i punti di aggregazione, come le biglietterie dell’Acquario, del Museo del Mare, ma anche palazzo Ducale, piazza De Ferrari e la cattedrale di San Lorenzo. Con gli agenti di polizia lavorano i carabinieri, la guardia di finanza e la polizia municipale. A decidere di incrementare le pattuglie e i servizi è stato il questore di Genova Vincenzo Montemagno dopo essersi consultato con i vertici delle altre forze di polizia. I servizi straordinari di Ferragosto vanno ad aggiungersi a quelli già previsti per tutti gli obiettivi sensibili come la sinagoga, l’aeroporto Cristoforo Colombo alle stazione ferroviarie. A Principe, snodo per Ventimiglia e la Francia, controlli mirati alla ricerca di persone sospette e o migranti diretti al confine.