«È stata una scelta giusta e intelligente»

«È stata una scelta giusta e intelligente»

«Una scelta politica legittima e coraggiosa, chiudere con la transazione il caso dell’ex piazzola ecologica, alla Ferlina». La maggioranza fa quadrato attorno al sindaco Boscaini. Ugo Piccoli, presidente di «Città solidale», lista che ha sostenuto il sindaco in campagna elettorale, spiega: «Il sindaco arriva nel 2013 e si trova una causa avviata durante la precedente amministrazione e la caparra di circa 3 milioni, incassata dal Comune, già spesa in opere pubbliche. Due le strade: o continuare un contenzioso incerto o la transazione. Boscaini, nel 2015, confortata dalla maggioranza, fa una scelta politica coraggiosa e legittima. Ognuna delle parti si riprende ciò che ha messo sul banco, togliendo dal Comune un cappio che avrebbe rischiato di strangolarlo. Il coraggio è stato uscire dalla logica del “tutto o niente”». L’ok a trattare è stato votato in Consiglio, assenti le opposizioni, tranne la lista Ceschi. (…)