E Padova blinda il Prato per i fuochi: barriere anti sfondamento e …

E Padova blinda il Prato per i fuochi: barriere anti sfondamento e …

anti terrorismo

E Padova blinda il Prato per i fuochi:
barriere anti sfondamento e controlli

A Verona pi agenti in piazza Bra. Per la festa dell’Assunta sicurezza rinforzata

PADOVA Hanno lasciato il segno le immagini del camion kamikaze che lo scorso 14 luglio ha falciato e ucciso decine di spettatori accalcati sul lungomare di Nizza. Un gesto folle che ha trasformato feste ed eventi di ogni tipo, specie se affollate, in potenziali obiettivi sensibili. E con il week end di Ferragosto alle porte, anche in Veneto il livello di guardia si alzato ulteriormente. A Padova, per motivi di ordine pubblico, la Prefettura ha deciso di blindare Prato della Valle dove luned sera circa 80 mila persone assisteranno al tradizionale spettacolo pirotecnico di Ferragosto. Gi lo scorso anno era stato predisposto il divieto d’accesso con la chiusura anticipata delle cinque strade che convergono sulla piazza. Ma quest’anno, oltre alle squadre speciali anti – terrorismo, ai poliziotti e ai carabinieri, verranno piazzati dei blocchi in calcestruzzo per bloccare il passaggio di auto e mezzi pesanti ed evitare intrusioni nell’area rossa. Nella citt del Santo, considerata a rischio, specie nell’anno del Giubileo, per la sua vocazione al turismo religioso, gli oltre 60 obiettivi sensibili, tra stadi, chiese e centri commerciali, sono da mesi tenuti sotto stretta osservazione dalla squadre speciali anti terrorismo e dalle forze dell’ordine.

Ma l’inquietante attacco stragista di Nizza non permette di escludere alcuna potenziale minaccia, anche quella di un camion lanciato in velocit sulla folla. I pozzetti in calcestruzzo verranno posizionati in Corso Vittorio Emanuele, in via Cavazzana e in via Belludi. Nelle altre due arterie che conducono a Prato della Valle, via 58esima Fanteria e in via Carducci, vi saranno invece le pattuglie di polizia e carabinieri poste di traverso sulla carreggiata. La chiusura al traffico della zona prevista delle 21. Le operazioni di bonifica dell’isola Memmia e di tutto Prato della Valle inizieranno invece dal pomeriggio. In campo artificieri e unit cinofile. A Verona i servizi di sicurezza sono stati rimodulati nello scacchiere interno alla citt posizionando pi uomini in piazza Bra, davanti all’Arena e al Teatro Romano, richiamo di migliaia di turisti, e sul lago di Garda. Ovvio che sulla scheggia impazzita nessuno pu nulla – puntualizza il prefetto Salvatore Mulas – ma col piano che abbiamo messo in atto quello che si poteva fare stato fatto. I controlli anti – terrorismo saranno potenziati in tutte le province dove ogni questura ha predisposto dei passaggi mirati nei centri storici e fuori citt. Tra domenica e luned, sia sul litorale (a Jesolo, Bibione e Sottomarina) che ad alta quota, sono decine le manifestazioni cui sono attese migliaia di persone. Abbiamo installato un impianto di telecamere che permette di monitorare qualsiasi mezzo entra in centro spiega Roberto Rigoni Stern, sindaco di Asiago dove domenica sono attese 20 mila persone per i fuochi. A Bibione l’area dei fuochi totalmente pedonale – afferma Pasqualino Codognotto, sindaco di San Michele al Tagliamento -. Monitoreremo tutte le vie d’accesso