Dopo il primo mandato di Davide Pagangriso, si vota nel Comune di …

Dopo il primo mandato di Davide Pagangriso, si vota nel Comune di …

Approfondimenti
  • Arcole al voto per la quarta volta negli ultimi 9 anni. Agguerrita l'opposizione

    Arcole al voto per la quarta volta negli ultimi 9 anni. Agguerrita l’opposizione

    21 marzo 2016

  • Zaia spinge la regione al voto per l'autonomia: O vince Roma o vince il Veneto”

    Zaia spinge la regione al voto per l’autonomia: “O vince Roma o vince il Veneto”

    18 marzo 2016

  • In primavera elezioni amministrave a Bonavigo, dove ogni voto è importante

    In primavera elezioni amministrave a Bonavigo, dove ogni voto è importante

    17 marzo 2016

  • 48 voti, il 37,25% dei consensi. Sono i risultati che hanno permesso nel 2011 a Davide Pagangriso di diventare sindaco di Belfiore. 5 anni sono passati e presto si dovrà rivotare nel piccolo comune veronese.

    Nonostante la sconfitta, i risultati delle ultime amministrative hanno soddisfatto gli sfidanti di Pagangriso, intervistati dal sito www.guidaalvoto.it. Alessio Albertini, che nel 2013 è diventato anche segretario provinciale del PD, ricorda: “Abbiamo cooperato per raggiungere alcuni punti che avevamo inserito nel nostro programma, quali ad esempio la realizzazione del wi-fi pubblico in parte del territorio. Talvolta si è trovata una sintonia in consiglio comunale anche con il gruppo di maggioranza e questo ha spesso aiutato a trovare una soluzione più efficiente ai temi affrontati: penso ad esempio alla questione Tav o a quella della fusione. Su alcune partite importanti però, ad esempio il Piano degli Interventi, sarebbe stato auspicabile un maggiore coinvolgimento non solo dei gruppi di opposizione, ma anche della cittadinanza. Speriamo che dalla prossima tornata elettorale emerga un’amministrazione che sappia garantire un futuro alla comunità di Belfiore, avendo a cuore il benessere e la crescita di tutto il paese, più che il destino personale di qualche singolo”.

    Belfiore-Fedrigo-Valentino-Reuben-2

    Tra le file dell’opposizione anche l’imprenditore Fedrigo Valentino Reuben che durante il suo mandato ha promosso azioni condivise dal consiglio comunale, come quella di dare un riconoscimento di onorificenza ad alcuni belfioresi meritevoli. “Ricordo in particolare quella data all’ideatore/imprenditore Ottorino Storti, che è venuto a mancare poco fa, ma il cui esempio e ricordo rimane indelebile nella mente e nel cuore mio e di tutta la comunità di Belfiore. Sono invece rimasto deluso da quei consiglieri che si sono dimostrati poco collaborativi o eccessivamente disinteressati. Ho inoltre riscontrato una scarsa partecipazione alla vita politica e amministrativa da parte dei cittadini e mi sono reso conto di come il cambiamento da tanti auspicato sia poi difficilmente realizzabile, in quanto ostacolato da forze contrarie e criticabili come i giochi di potere o un sistema amministrativo schiacciante”.

    Il sito www.guidaalvoto.it ha anche analizzato i dati sulla affluenza alle urne negli ultimi dieci anni a Belfiore, Comune che si è contraddistinto per i buoni dati relativi alla partecipazione alle passate elezioni. Le politiche sono sicuramente le più partecipate, nel 2006, ad esempio, si sono recati ai seggi oltre il 90 per cento degli aventi diritto. Sopra la media provinciale i risultati delle regionali, mentre le europee hanno un appeal minore.