Comune Verona: ‘Divieto assoluto di pubblicità al gioco’

Comune Verona: ‘Divieto assoluto di pubblicità al gioco’


Comune Verona: ‘Divieto assoluto di pubblicità al gioco’

Il consiglio comunale di Verona modifica il regolamento sulla pubblicità e vieta quella al gioco su tutto il territorio cittadino.

 

C’è anche il divieto di pubblicità “di qualsiasi gioco d’azzardo in tutto il territorio comunale” fra le norme del Regolamento comunale della pubblicità e delle pubbliche affissioni approvato ieri, 23 marzo, dal Consiglio comunale di Verona.

La modifica del vecchio regolamento, disposta “in conformità a quanto previsto dalla legge Regione Veneto 27 aprile 2015 n. 6” è stata approvata all’unanimità, con 24 voti a favore.

La misura si accompagna ai limiti orari al gioco vigenti dal febbraio 2016. Per le sale giochi autorizzate è prevista l’apertura dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 22, per un totale di 8 ore rispetto alle 14 consentite dall’ordinanza del 2000. Anche gli apparecchi di intrattenimento e svago, con vincita in denaro, che si trovano all’interno degli esercizi autorizzati come bar, ristoranti, alberghi, rivendite tabacchi, ricevitorie, agenzie di scommesse e sale bingo, sono tenuti a rispettare lo stesso orario.