Banco-Bpm, a Verona le attività fondamentali

Banco-Bpm, a Verona le attività fondamentali

La spina dorsale della banca a Verona, le funzioni più personalizzate a Milano. Ora che la fusione Banco-Bpm è praticamente cosa fatta, al netto dell’incertezza residua che ancora avvolge il voto dell’assemblea milanese, dai documenti ufficiali pubblicati sui siti internet delle due banche emergono i dettagli sulla struttura del futuro gruppo unico. Sommando i 17mila dipendenti del Banco ai quasi ottomila di Bpm, il nuovo istituto finanziario partirà con quasi 25mila dipendenti, ma il 44% delle sinergie di costo (complessivamente 320 milioni annui) deriva dalla riduzione e riqualificazione del personale.

Gli ad Pier Francesco Saviotti e Giuseppe Castagna hanno già chiarito ampiamente, anche confrontandosi coi sindacati, che non ci saranno licenziamenti, che le uscite saranno rigorosamente volontarie e che si attiveranno i fondi di solidarietà per l’accompagnamento alla pensione. (…)