Attività Consiglio comunale Verona del 15 Settembre 2016

Attività Consiglio comunale Verona del 15 Settembre 2016

Sono ripresi ieri, dopo la pausa estiva, i lavori del Consiglio comunale.

Approvata all’unanimità dall’aula, con 27 voti favorevoli, la convenzione per la delega al Comune di Verona della competenza a concedere in uso, in orario extrascolastico, strutture sportive di proprietà della Provincia.

Approvati, con 18 voti favorevoli e 4 astenuti, i verbali delle sedute consiliari dal 21 gennaio al 28 luglio 2016.

Successivamente è stata approvata all’unanimità, con 28 voti favorevoli, la mozione, a firma del capogruppo di FI Daniele Polato, che invita il Sindaco e la Giunta a sollecitare il Governo ed il Parlamento ad intervenire con atto avente forza di legge per dare piena attuazione alla sentenza 70/2015 della Corte Costituzionale a favore dei titolari di pensione colpiti dal “blocco Fornero” 2011.

All’unanimità, con 23 voti favorevoli, la mozione a firma del consigliere Civica per Verona Andrea Sardelli, che in merito alle recenti notizie apparse sulla stampa locale relative ad una ricerca di Legambiente da cui emerge che la linea ferroviaria Verona – Legnago – Rovigo risulta tra le 10 peggiori linee d’Italia, chiede che la Regione Veneto “adotti urgentemente i provvedimenti necessari a garantire il miglioramento e la regolarità del funzionamento del servizio su questa linea ferroviaria”.

Con 28 favorevoli, è stata approvata all’unanimità l’ordine del giorno a firma del consigliere Civica per Verona Andrea Sardelli, che impegna la Giunta: ad interessare l’Anci affinché sia rifinanziato anche per le annualità successive al 2016 il fondo per la prevenzione del rischio sismico; a chiedere alle Regioni di assegnare alle attività di prevenzione del rischio da evento calamitoso un budget annuale pari ad almeno l’1% del bilancio regionale; a coinvolgere la comunità locale sulle problematiche legate ai rischi presenti sul territorio comunale e sulle misure da adottare per prevenirli, per auto-proteggersi e per ridurre l’impatto delle catastrofi naturali sulla popolazione e sui beni.

Con 18 voti favorevoli, 6 contrari ed 1 astenuto, è stata approvata la mozione a firma del consigliere Civica per Verona Vittorio Di Dio, che impegna la Giunta ad approvare una modifica – valevole per un periodo di prova di 18 mesi – al regolamento di polizia mortuaria, in modo da permettere ai cittadini di accedere in tutti i cimiteri accompagnati dal proprio cane o da altri piccoli animali d’affezione o compagnia.

Approvata all’unanimità, con 25 voti favorevoli, la mozione a firma del gruppo consiliare Movimento 5 stelle, che impegna il Sindaco e la Giunta a valutare una soluzione per unire la ciclabile che dalla zona est di Verona arriva in centro, interrompendosi all’incrocio tra via Pallone e stradone Scipione Maffei, con la ciclabile di corso Porta Nuova.

Infine, è stata approvata all’unanimità dal Consiglio, con 20 voti favorevoli, la mozione a firma del gruppo consiliare Pd che impegna l’Amministrazione a chiedere: alla Regione un contributo straordinario a favore della Fondazione Arena per il 2016 ad integrazione dell’importo già stanziato dalla stessa in sede di bilancio previsionale 2016, pari a 600 mila euro; alla Camera di Commercio, di farsi parte attiva nel Piano di risanamento della Fondazione con un versamento pari a 500 mila euro come contributo straordinario per l’anno 2015. (foto Marco Nordio)