Amministrative 2016: il Pd lancia la sfida per il Comune di Bovolone

Amministrative 2016: il Pd lancia la sfida per il Comune di Bovolone

Approfondimenti
  • Stranieri verso il voto nel Veronese. I numeri delle amministrative 2016

    Stranieri verso il voto nel Veronese. I numeri delle amministrative 2016

    6 marzo 2016

Il Partito Democratico di Bovolone è pronto ad affrontare la prossima sfida delle elezioni amministrative. Al debutto del sistema a doppio turno, sarà presente con il proprio simbolo e con un proprio candidato sindaco. Sotto l’insegna del principale partito di governo, troveranno spazio candidati espressione della storia locale del partito e giovani impegnati nella vita sociale del territorio.

La lista vuole essere inclusiva, aperta anche a candidati non iscritti, presenti come indipendenti. Il nome del candidato sindaco verrà formalizzato dopo una serie di consultazioni con la società civile. Inizia dunque sin da ora per il partito una fase di ascolto, tra la gente, per comprendere le reali necessità del comune e quindi stendere il programma elettorale.

“Bovolone è uno dei Comuni più importanti tra quelli al voto nel 2016” aggiunge il segretario provinciale del PD Alessio Albertini. “Il PD sarà protagonista della competizione elettorale, potendo contare, oltre che su un consolidato gruppo di sostenitori, anche sul lavoro di un gruppo di giovani volenterosi, su tutti Chiara Tessarolo e Vera Scola, che hanno dimostrato in questi anni la capacità di mettersi al servizio della comunità di Bovolone con passione ed intelligenza. Anche con il sostegno del partito provinciale e del Governo il PD sarà protagonista al primo ed al secondo turno delle prossime elezioni a Bovolone”.